Ogni quanto tempo lavare le tende e come non rovinarle

Mauritende / blog  / Ogni quanto tempo lavare le tende e come non rovinarle
installazione-tende-monza

Ogni quanto tempo lavare le tende e come non rovinarle

Ogni quanto tempo è necessario lavare le tende della nostra casa per mantenerle in ottime condizioni il più a lungo possibile? Scopriamo oggi alcune semplici regole per la manutenzione di questi importanti elementi d’arredo: si tratta di suggerimenti che chiunque può seguire a casa senza la minima difficoltà e che vi permetteranno di allungare considerevolmente la vita delle vostre tende.

Cominciamo con l’elencare quali possono essere le componenti che danneggiano questi manufatti: il primo, naturalmente, è il tempo e l’usura che esso comporta. Va poi valutata quella provocata dal normale utilizzo: una tenda che viene continuamente aperta e richiusa, ovviamente, è sottoposta a maggiori sollecitazioni rispetto a una tenda che rimane costantemente immobile.

Le tende di casa possono anche essere danneggiate da alcuni animali domestici, come ad esempio i gatti che, con i loro micidiali artigli, provocano talvolta la lacerazione o lesione dei tessuti.

Tra le altre cause di danneggiamento delle tende di casa vanno poi menzionate le sigarette (non vi è mai capitato di vedere il classico “buchino” bruciato in un tessuto?), i raggi solari, la polvere e l’accumulo di sporcizia, l’umidità.

In generale, le tende – che, ricordiamolo, restano costantemente esposte! – sono una vera e propria calamita per le impurità che fluttuano per la casa. Ecco quindi che la loro stoffa finisce con l’impregnarsi degli odori della cucina, di polveri, umidità, peli degli animali domestici e persino degli aloni scuri tipici dei termosifoni.

Lavare regolarmente e nel modo giusto le tende di casa non è quindi soltanto essenziale per allungare la loro vita, ma anche per implementare la salubrità dell’aria di casa.

Per quanto riguarda la frequenza corretta di lavaggio delle tende interne, equivale generalmente almeno tre volte all’anno, preferibilmente durante i mesi caldi o comunque in giornate non particolarmente umide, così da agevolare una veloce ed efficace asciugatura dei tessuti.

Evitate dunque di lavare le tende nei giorni di pioggia, di afa oppure quanto le temperature sono estremamente basse e favorite in generale i momenti più caldi del giorno.

Le tende appena lavate possono essere stese all’esterno oppure appese direttamente nella loro sede originale, dove asciugheranno in modo agevole – profumando al contempo anche l’aria di casa. Un consiglio: approfittate del lavaggio delle tende per effettuare una pulizia profonda, sia interna che esterna, anche delle finestre.

Vediamo ora di approfondire l’aspetto del lavaggio vero e proprio. Prima di tutto, è essenziale controllare che vi sia stato rilasciato il documento con le indicazioni, poiché le varie procedure di pulizia possono variare a seconda del tessuto o del trattamento di quest’ultimo.

Potete procedere al lavaggio a mano delle vostre tende se desiderate essere totalmente sicuri di non rovinarle: certamente questo metodo è più dispendioso in termini di tempo e fatica, ma non mancherà di darvi soddisfazione e vi garantirà una maggiore protezione di tessuti delicati come la seta o il cotone. Potrete lavare le vostre tende con un normale detergente per la lavatrice o per i capi delicati dopo averle lasciate in ammollo qualche ora nell’acqua fredda.

Ricordate di sciacquare attentamente e ripetutamente le vostre tende così da escludere un ristagno di detersivo tra le fibre del tessuto. Appendete poi le tende per l’asciugatura, anche direttamente ai loro bastoni in modo da evitare di doverle stirare e prevenire la formazione di grinze.

Se preferite invece lavare le vostre tende in lavatrice, ricordate prima di tutto di sbatterle vigorosamente in modo da eliminare il più possibile la polvere accumulatasi nel corso dei mesi. Se la vostra lavatrice non possiede un ciclo specifico di lavaggio per tendaggi, il nostro consiglio è di assestarvi su un lavaggio a 30 gradi privo di centrifuga.

Per quanto riguarda invece le normali operazioni di manutenzione delle tende asciutte, ricordatevi di sbatterle regolarmente, di riporle all’esterno a prendere aria periodicamente e di spazzolarle di tanto in tanto per evitare un inutile accumulo di sporcizia.

Diversamente se gradite avvalervi del nostro servizio di lavaggio tendaggi, con opzione di ritiro e consegna, contattateci subito

Sorry, the comment form is closed at this time.